Petra Bianchetti - Sales Manager Italy

Oggi vi presentiamo Petra Bianchetti, Sales Manager Italia. Rappresenta il punto di rifermimento per il team commerciale, si definisce una “mamma con la valigia sempre pronta”, e lavora in rdcom da 4 anni. Per noi è “la punta di diamante” del cuore aziendale, la sua energia e il suo entusiasmo sono contagiosi ed è una fonte di ispirazione continua per tutti.  

Abbiamo deciso di intervistarla per farvela conoscere meglio. 

Petra, raccontaci qualcosa di te. Ma dal momento che rdcom si occupa di mobile messaging, prova ad usare i 160 caratteri previsti da un SMS! 

Fare il commerciale è il lavoro più bello e divertente del mondo. Vivo con 4 maschi: un bambino, un marito, un gatto e un cane. Mi trovate al cellulare!

Sei più una persona da messaggi (SMS, WhatsApp, ecc.) o da email? 

SMS se è importante, WhatsApp se è divertente, email se è lavoro (o un memo a mio marito)  

Scegli 3 aggettivi che ti rappresentano.  

Energica, solare, chiacchierona.  

In qualità di Sales Manager gestisci un team di più persone. Quali sarebbero questi tre aggettivi se dovessi invece descriverti come Team Leader? 

Puntigliosa, convincente e comprensiva. Mi piace che le cose siano fatte bene e preferisco sempre il confronto alla mera accettazione di un compito per imposizione dall’alto. Apprezzo molto di più i “no, ma ti spiegho perchè, parliamone” ad un “sì” subìto o imposto.

Sono molto precisa sulle attività e sulle scadenze, ma in quanto Manager, mamma e moglie contemporaneamente capisco bene le esigenze delle mie collaboratrici (sì, siamo un team di sole donne!) e quanto alle volte sia difficile far quadrare tutti gli impegni quotidiani.

Io mi definisco da sempre una “mamma con la valigia in mano” e ormai ho imparato a gestire la mia vita con le sue priorità personali e lavorative, ma ci sono voluti diversi anni di addestramento! 

In qualità di Team Leader del reparto commerciale sei abituata a gestire il lavoro di più persone.  Oggi è un tema centrale di cui si parla molto anche sui social, ma siamo curiori di sapere la tua: qual è la tua visione sul futuro del lavoro agile? 

Sono molto favorevole al lavoro agile e allo smart working, ancora più dell’home working (che come ben sappiamo oggi sono cose diverse). Per me quando ci sono una connessione (e no, non intendo quella Wi-Fi!) la volontà di fare bene e gli obiettivi chiari non importa dove sei e da dove ti colleghi. Il dialogo è fondamentale, e io con il mio team faccio riunioni giornaliere anche solo per piccoli aggiornamenti.  

Il rapporto con ogni componente del gruppo è essenziale, e cerco di fare sempre in modo che nessuno si senta mai “lasciato da parte” o abbandonato nelle sue attività. Credo sia importante non solo per portare avanti con efficienza le attività, ma anche e soprattutto per mantenere e alimentare il legame con le mie colleghe 

Il tuo lavoro ha al centro il contatto diretto con il cliente. Come è cambiata questa componente durante il Lockdown? Come sei riuscita a mantenere una relazione attiva con i clienti? 

Sono praticamente scomparsi gli appuntamenti in presenza, che sono una parte fondamentale nell’approccio con i nuovi clienti. Non vedere i clienti che conosci da anni è un conto, ma con quelli potenziali un incontro è in grado di comunicare cose che il rapporto tramite lo schermo spesso non riesce a trasferire.

Da un’email non è sempre facile capire il tono di voce o la passione con cui porto avanti il mio lavoro, mentre quando un cliente mi conosce di persona spesso si lascia trascinare dal mio entusiasmo e dal forte credo che ho in rdcom.  

Con i clienti già attivi ci siamo riempiti le agende di call e videochiamate. Queste due cose sono aumentate in maniera esponenziale, e se prima tutti i dubbi si risolvevano in una sede prestabilita, quella fisica, oggi spesso io e i miei clienti ci sentiamo anche per piccoli dubbi o necessità, favorendo di fatto, in alcuni casi, anche relazioni più stabili.  

Il tuo è un ruolo strategico all’interno di rdcom e sono anni che fai parte di questa realtà. Dove vedi l’azienda nei prossimi 5 anni? 

In orbita intorno al sole! Alcune cose ancora non posso dirle, un po’ perchè per ora sono ancora in fase progettuale, un po’ perchè sono top secret e poi dovrei cancellarvi la memoria! Scherzo, sicuramente vedo rdcom tra i top player del mercato.

Stiamo facendo tanto a livello di know-how e di competenze, stiamo lavorando sulla strada dell’innovazione, e molte delle attività previste per il prossimo periodo getteranno le basi per una crescita nella quale credo molto.

Quali sono gli aspetti che più ti piacciono del tuo lavoro?  

Incontrare persone, studiare i loro bisogni, cogliere opportunità e trasformarle in trattative e vendite.  

Mi piace viaggiare, passando ore al telefono mentre guido per risolvere problemi e sciogliere perplessità. Mi piace davvero tutto.  

Che cosa vuol dire “resilienza” nel tuo lavoro? 

Identificare un prospect in target e non arrendermi finchè non diventa un cliente. Ma questo perchè sono molto convinta di quello che possiamo dare, e so con certezza che è la cosa migliore per la persona che ho davanti, così come fare il possibile per raggiungere gli obiettivi.  

La pandemia è stato un periodo difficile per moltissime aziende ma ha dimostrato che non mollare, “accanirsi” in qualcosa in cui crediamo veramente, porta sempre dei buoni risultati.

Noi personalmente non ci siamo mai arresi, abbiamo continuato a lavorare per migliorare i nostri servizi e questo ci ha sicuramente ricompensati negli ultimi mesi.  

Un cliente che ti chiede: come mai dovrei affidarmi a rdcom? Prova a rispondere come se non fossi una Sales Manager! 

Perchè i commerciali sono tutti fantastici (ndr: fa l’occhiolino…) l’assistenza è gentilissima e competente e l’offerta dei servizi è completa e interessante.  

Ringraziamo Petra per l’intervista. Se desiderate mettervi in contatto con lei potete trovarla su LinkedIn, via email: petra.bianchetti@rdcom.com oppure al +39 327 811 69 27.

E preparatevi per un’iniezione di buon umore e carica!