E’ ormai noto e provato quanto sia importante, al giorno d’oggi, considerare più canali di comunicazione per costruire una strategia che sia effettivamente efficace. L’integrazione di Email e SMS Marketing in particolare, sia in termini di B2C e B2B, porterà la tua comunicazione ad un livello successivo e determinerà il successo delle tue campagne.

L’email marketing si conferma uno dei modi più potenti per coinvolgere il tuo pubblico. Tuttavia, anche gli SMS possono fare la loro parte, e anzi possono fare la differenza. Potresti ad esempio far seguire la tua mail con un SMS per avvisare i destinatari che c’è un messaggio che li aspetta nella loro casella di posta. Questo può rivelarsi molto utile per esempio nel caso tu voglia presentare una nuova offerta ed essere sicuro che i tuoi destinatari ne vengano a conoscenza.

A vantaggio dell’email sta proprio l’alto potenziale di personalizzazione (oltre che la possibilità di generare report molto più dettagliati). Nonostante però l’SMS, di per sé, non consenta di offrire contenuti altrettanto ricchi, è possibile utilizzare landing page su misura per approfondire e mostrare dettagliatamente i propri prodotti o servizi; il tutto grazie all’efficacia di video e immagini interattive. Si tratta semplicemente di aggiungere un po’ di brio e colore per coinvolgere il destinatario e magari raccogliere nuove informazioni e generare contatti.

 

Le metriche dell’SMS

L’SMS mostra dati impressionanti rispetto ad altri canali di marketing digitale, tra cui:

– Tasso di apertura pari al 98%
– Il 90% degli SMS viene letto entro 3 minuti
– Gli SMS hanno un tasso di risposta superiore del 209% rispetto ad altri canali

Non dovrebbe quindi sorprenderti il fatto che l’SMS sia rinato agli occhi di brand e operatori di marketing in vari settori.
Se poi consideriamo che l’SMS ha un alto tasso di risposta, questo lo rende il canale perfetto per integrare le tue campagne di email marketing, i cui tempi di risposta tendono a essere di circa 90 minuti, mentre invece gli SMS tendono a essere solo 90 secondi!

 

Tempistiche dell’email marketing

L’email marketing consente di raggiungere e trasmettere in modo conveniente il tuo messaggio a migliaia di clienti in tutto il mondo e per questo non può che esser considerato uno (se non il) dei canali portanti della tua strategia di comunicazione.

Non dimentichiamoci poi delle informazioni preziose che puoi ricavare grazie all’analisi delle statistiche al fine di creare contenuti personalizzati in futuro, in base agli interessi del pubblico e allo storico delle interazioni. Potresti, ad esempio, inviare un SMS a chi sembra non aprire le email così di frequente o a chi ha cliccato sulle email per sottolinearne un’informazione o un invito ad interagire e assicurarti che sia stato colto.

Se desideri inviare ai tuoi destinatari un messaggio che richiede una risposta, per prenotare una demo del tuo prodotto o per pianificare un’importante chiamata di follow-up ad esempio, fare affidamento sull’email potrebbe portarti a perdere lead calde, ecco perché abbinare un SMS può incidere a tuo favore.

Per quanto tu possa aver dedicato molto lavoro a quella comunicazione non tutti finiscono per aprire il messaggio. Se invece il flusso e le tempistiche di invio sono studiate alla perfezione questo non può che ribaltare i risultati.

 

Identificazione del destinatario

Sia per l’email che per l’SMS marketing è importante che il destinatario riconosca il mittente del messaggio. L’indirizzo email da cui esso proviene è un dato parlante e può fornire diverse informazioni sul contenuto della mail stessa. Il semplice numero di telefono, invece, non è molto d’aiuto. L’ideale è dunque, anche nel caso dell’SMS, usare un mittente personalizzato per mostrare il tuo brand e rendere il cliente consapevole dell’origine del messaggio. Non solo i destinatari sapranno che proviene dalla tua azienda, ma impiegheranno meno tempo nell’aprire e interagire.

 

Creare Automazioni

L’altra parola d’ordine oltre che integrazione è automazione. L’automazione ti consente di avvicinarti ai tuoi utenti e inviare serie di messaggi informativi, codici sconto personalizzati, auguri di compleanno e persino offerte per far tornare i clienti inattivi. Il primo passo è segmentare i contatti così da poter iniziare ad inviare le offerte giuste al pubblico giusto. I contenuti possono ad esempio basarsi sulla cronologia degli acquisti dell’utente o, nel caso di nuovi clienti, in base a informazioni acquisite mediante form da compilare o landing page con cui interagire. Si tratta di una strategia incredibilmente efficace ed è un motore sicuro per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.