La comunicazione per un’azienda e il suo brand è fondamentale e la scelta del linguaggio, così come i contenuti, sta alla base di tutto il processo comunicativo, influendo non solo sull’idea che i destinatari si faranno su un determinato prodotto o servizio ma anche sulla più generale immagine del brand.

Se il fine è quello di fidelizzare clienti o attirarne di potenziali, tutti gli aspetti che girano attorno alla comunicazione del tuo brand quindi non potranno che essere importanti per raccontare una storia e trasmettere il messaggio giusto.

Il linguaggio come garanzia di coinvolgimento

L’approccio con cui comunicare con il nostro pubblico richiede uno studio preciso: una volta individuato il nostro interlocutore sarà nostro compito pensare ad un linguaggio che gli sia familiare e che risponda alle sue aspettative. Mettersi allo stesso piano del lettore è fondamentale se si parla di efficacia di stile. Un linguaggio familiare risulterà infatti chiaro e un tono di voce adatto creerà vicinanza.

Anche se il lettore spesso non se ne rende conto infatti, la scelta dei termini, del registro linguistico e persino la scelta dei tempi verbali, influisce sulla sua percezione del brand e del prodotto presentato. A seconda di che cosa si vuole promuovere quindi e di quale idea si desidera associare a quel determinato servizio o prodotto va impostato un lavoro sul linguaggio, ogni parola deve essere pensata con cura.

Nell’email marketing ad esempio, si rischia di apparire formali o generici; un linguaggio più umano invece, è specchio di una cultura aziendale sensibile al contatto con le persone e attenta ai loro bisogni. E’ un’occasione per dare voce alla propria brand identity e tenere legati a sé tutti quei lettori che condividono gli stessi valori. Questo pubblico si sentirà ascoltato e compreso e si identificherà con le tue parole.

Puoi anche decidere di usare un linguaggio esplicitamente inclusivo, ovvero includere tutti i sessi nel tuo testo utilizzando magari la barra /. L’umanità colta tra le righe e l’utilità delle informazioni non potranno che essere apprezzate.

Grazie alle tue scelte sarai in grado di rafforzare la tua reputazione e la consapevolezza che i clienti hanno del tuo brand, potrai fidelizzarli così come trasformare lead in nuovi acquirenti. Proprio così, il linguaggio utilizzato influisce anche sulle conversioni.

Pensa al tuo target

Va sottolineato una seconda volta quanto sia importante creare il messaggio tenendo a mente non solo il tipo di prodotto o servizio, ma anche il target di riferimento a cui quelle informazioni sono destinate. Rispondono agli interessi di quel gruppo di lettori? Hanno già attirato la loro attenzione in precedenza? Quali pensieri potrebbero suscitare?

Conoscere gli interessi dei tuoi contatti così come lo storico dei loro acquisti è un punto chiave nella scelta dei contenuti. Lo sono anche i dati relativi alle loro interazioni precedenti. La sezione statistiche della piattaforma rdcom è un chiaro esempio di come analizzare i risultati possa essere fonte di informazioni utili al re-targeting.

La scelta del linguaggio è un concetto ancora più delicato perché dovrà incontrare le aspettative del lettore e al tempo stesso rappresentare la tua identità aziendale e l’idea che hai deciso di comunicare con il tuo brand.

Il Visual

Il visual, è inutile dirlo, semplifica la comprensione di un concetto e non solo, lo rende anche più coinvolgente.

Oggi, attirare l’attenzione dei consumatori che passano molto tempo in internet e si imbattono in un numero impensabile di contenuti è difficile. Sfruttare il linguaggio visual quindi è importante perché immediato e convincente.

Grazie al giusto abbinamento di testo e immagini la probabilità di aggancio del lettore aumenterà; è per questo che nel costruire una pagina del nostro sito piuttosto che creare una newsletter, ad esempio, diventa fondamentale curarne la creatività.

Le immagini sono il primo elemento su cui ricade l’attenzione del lettore, non devono quinti essere complesse o disposte in un ordine che avrebbe l’effetto contrario a quello desiderato (ovvero distogliere il pubblico dal nostro messaggio) ma semplicemente rendere più accattivante il contenuto nel suo complesso.

Naturalmente sarà opportuno usare uno stile e una serie di colori in linea con l’identità aziendale così come icone da poter replicare in futuro per confermare l’associazione di un simbolo ad un prodotto o servizio.

La giusta combinazione di linguaggio testuale e visual farà la differenza e inciderà sicuramente sull’efficacia della tua comunicazione. Ricordati poi di integrare più canali, basandoti magari sulle preferenze dei tuoi destinatari. L’SMS abbinato ad una landing page ad esempio, con il suo 98% di open rate, potrebbe portare risultati inaspettati.