L’email marketing ha tutt’oggi un grande potenziale anche per hotel, B&B e piccole proprietà di settore. Mantiene infatti diversi vantaggi: è veloce, facile da misurare, non richiede grossi badget ed è altamente personalizzabile.

Criteri di segmentazione delle liste

Prima di tutto è fondamentale curare le liste contatti: affinchè una strategia di email marketing sia buona è importante lavorare con cura alle mailing list.

Il tuo settore di quali informazioni ha bisogno?

Se si tratta di campagne advertising nel settore dei viaggi e dell’ospitalità sarebbe utile, ad esempio, conoscere la nazionalità dei potenziali clienti, la loro età così come le loro preferenze di soggiorno o le priorità di ogni tipologia di turista.

Potresti creare dei form online, sul tuo sito, per raccogliere questi dettagli. Tieni però a mente che form troppo lunghi o complicati rischiano di portare il visitatore ad abbandonare la pagina. Cerca quindi di renderli snelli, non più di 3-4 step.

Se invece vuoi fare pulizia all’interno del database che già possiedi, potresti inviare una email di re-engagement ai contatti e, se non viene mostrato interesse, cancellarli. In questo modo ridurresti i destinatari delle tue newsletter è vero, ma la lista sarebbe mirata e con una potenzialità di efficacia maggiore. Per quanto una campagna sia buona, rimane comunque difficile vendere a chi non è per niente interessato.

Segmentare significa quindi suddividere i contatti in base alle informazioni raccolte nel rispetto della privacy e definire la propria lista nel modo più preciso possibile.
Per coloro che si appoggiano all’ email marketing per hotel o b&b potrebbe essere opportuno distinguere tra ospiti che viaggiano per lavoro e chi invece visita la struttura per un viaggio di piacere, chi viaggia da solo o in compagnia, si tratta di una coppia senza figli o una famiglia numerosa?

Come personalizzare le campagne?

Una volta segmentato la lista, potrai dedicarti alla personalizzazione delle tue campagne di email marketing in base ai destinatari. Questo servirà ad ottenere un maggior coinvolgimento da parte loro. Oggigiorno infatti riceviamo in continuazione mail di ogni tipo e saremmo tutti decisamente più contenti nel riceverle meno e di miglior qualità giusto? Dove con miglior qualità non si intende solo una mail realizzata in maniera corretta e professionale ma anche interessante ai nostri occhi. La pertinenza dei contenuti è fondamentale.

Potrai ad esempio inviare informazioni istituzionali, le novità del servizio o offerte stagionali a seconda delle aspettative del lettore, in base a soggiorni passati o azioni compiute all’interno del sito.
Personalizza il testo del tuo messaggio il più possibile rivolgendoti magari al destinatario con il suo nome di battesimo. Scrivi in modo semplice e chiaro, usando un linguaggio che sia in linea con la tua brand identity. Lascia un po’ di spazio tra un concetto e un altro e usa immagini in HQ e in quantità misurata.

Automatizzare alcune email

Automatizzare l’invio di alcune email potrebbe essere sicuramente utile quando la cosa più importante non è tanto la personalizzazione ma è l’immediatezza con cui la mail arriva, come nel caso delle welcome email.

All’interno della piattaforma rdcom vi è una sezione interamente dedicata alle automazioni, dove potrai costruire messaggi di benvenuto o di buon compleanno, inviti ad eventi oppure offerte dedicate.

Le email automatiche potrebbero servirti ad esempio per ricordare all’ospite alcune cose da fare prima, durante o dopo il soggiorno o per sollecitarlo nel lasciare una recensione al riguardo.

Obbiettivi delle campagne

Naturalmente ogni campagna avrà un obbiettivo specifico ed è importante averlo ben chiaro in mente prima di impostare un template e soprattutto prima di scrivere il testo. Solo in questo modo potrai infatti trovare le parole giuste o inserire call-to-action efficaci.

L’obbiettivo potrà essere semplicemente quello di fornire informazioni, quello di coinvolgere il destinatario nelle tue attività per far sì che si senti più vicino a te, promuove un’offerta speciale o portare il lettore a prenotare.

Lo scopo principale rimane comunque quello di lettura; la mail dev’essere prima di tutto aperta e possibilmente letta nella sua interezza, interagendo magari anche con alcuni link.

L’oggetto scelto risulta, in quest’ottica, decisivo. E’ consigliabile sceglierne uno che non superi le 5 parole. La piattaforma rdcom è dotata, al suo interno di un sistema di controllo anti-spam che permette un controllo immediato di tutto il corpo della mail segnalandoti i vocaboli a rischio. E’ quindi anche fonte di piccoli insegnamenti sulla corretta stesura di una mail.

Importante a tal proposito è anche la sezione statistiche che, grazie ad uno studio approfondito, ti permetterà di analizzare l’andamento e i risultati delle tue campagne così da trarre utili spunti per quelle future.