Nonostante negli ultimi anni molte aziende si siano cimentate nel web marketing virando la propria strategia comunicativa in modo significativo, l’email marketing rimane ancora uno dei canali più preziosi per le piccole-medie imprese che desiderano investire nella relazione con i propri clienti ma che non dispongono di elevati budget di partenza. La strategia di marketing via email infatti è diretta, non invasiva, e si ripaga praticamente da sola.

L’email, se compreso e saputo usare come si deve, è il canale che per primo ti aiuta nel generare conversioni e aumentare le vendite. Grazie all’email marketing spostare potenziali clienti attraverso le diverse fasi del funnel di conversione per trasformarli in contatti e, infine, clienti fedeli, non sarà più così difficile. Questo strumento, oltre ad offrire un’opportunità per massimizzare il ROI, aiuta a costruire e/o migliorare il rapporto con i clienti già esistenti e attirarli di nuovo a te se non acquistano da un po’.

Sappiamo bene che sono le relazioni che creano le basi per aumentare i propri guadagni e che per un’azienda quindi mantenere i contatti con i propri clienti è fondamentale. E quale modo migliore per coltivare le relazioni se non comunicare attraverso una serie di mail dedicate e personalizzate offrendo soluzioni a bisogni reali?

 

Perché l’email marketing non può mancare nella tua strategia comunicativa?

L’email marketing è davvero uno dei canali più importanti disponibili oggi nel modo della comunicazione digitale; ed è adatto ad aziende di tutte le dimensioni e settori.

Richiede investimenti relativamente modesti sia per iniziare ad inviare campagne sia per mantenere una certa continuità nel flusso di comunicazioni, consentendo ai brand di analizzare i risultati con continuità e dedicare altre spese altrove.

Aiuta quindi le aziende ad inviare costantemente contenuti mirati al proprio pubblico (dopo una dovuta segmentazione) e ad adattarli in base all’analisi dei dati per perfezionare e migliorare, in futuro, le prestazioni delle campagne.

 

Segmentazione del pubblico e personalizzazione dei contenuti

I contatti sono la tua forza e la loro segmentazione uno degli aspetti più importanti dell’email marketing. Se ci pensiamo, a nessuno piace ricevere e-mail con promozioni random o generiche. Quando una mail non rientra nei nostri interessi siamo più propensi a non aprire quel messaggio e magari a non prestare attenzione a messaggi futuri provenienti da quel determinato brand che avremmo, consciamente o inconsciamente, classificato come insistente e non interessante, o potremmo addirittura decidere di disiscriverci dalla newsletter.

La segmentazione del database è la chiave per il successo a lungo termine e investire il proprio tempo nell’analisi dei dati è fondamentale per indirizzare sempre maggior traffico verso il proprio sito Web e le pagine dei propri servizi.

Un database segmentato, se combinato con la personalizzazione mirata dei contenuti, può rivelarsi incredibilmente redditizio poi nel generare entrate. Grazie all’up-selling e il cross-selling potrai inoltre indirizzare i clienti verso nuovi acquisti, magari sulla base dei quelli precedenti e/o altre considerazioni più ampie quali ad esempio la stagione o le festività.

Contattare i tuoi clienti con offerte personalizzate via email sarà sempre una scelta vincente: non verrà considerato ne invasivo ne inopportuno ma anzi le informazioni saranno apprezzate. E’ proprio per questo che il marketing personalizzato, o marketing one-to-one, è sempre più richiesto. Esiste da molto tempo ma non è mai stato utilizzato abbastanza ed oggi più che mai le esperienze personalizzate sono ciò che il consumatore chiede.

Coinvolgere i tuoi abbonati e-mail con newsletter mirate è un ottimo modo per aumentare il loro coinvolgimento ma anche la tua autorevolezza; entrambi infatti rientrano in quell’insieme di elementi decisivi in termini di reputazione del brand e generazione di entrate.

 

Integrare l’email-marketing con altri canali di comunicazione

Nell’ottica di un’esperienza di messaggistica multicanale, le campagne di marketing più efficaci sono inevitabilmente quelle integrate e allineate con altri canali di comunicazione e replicate su diversi supporti, incluso il mobile.

Ad esempio, l’invio di un SMS per informare il cliente di un’e-mail inviatagli poco prima aiuta ad aumentarne il tasso di apertura oltre che rappresentare un’ulteriore occasione per farsi sentire e dare voce al proprio brand. Viceversa, l’email marketing può essere utilizzato come supporto ad altri canali ed arricchire quindi la customer experience anche di chi risulta preferire l’immediatezza dell’SMS.

 

Prova gratuitamente la piattaforma rdcom

Se l’email marketing non rientra nella tua strategia attuale, inizia a fare piani per renderlo invece parte delle tue attività quotidiane. La sua capacità di generare entrate in modo coerente e non dispendioso dal punto di vista economico ha grande impatto sulla fortuna di un’impresa.

Se hai domande su come il canale potrebbe esserti di vantaggio o su come integrarlo con l’sms marketing ad esempio, contatta rdcom per una prova gratuita della nostra piattaforma e approfitta dei nostri 20 anni di esperienza nella messaggistica aziendale!

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] come l’email marketing sia fondamentale per la tua strategia di comunicazione abbiamo già parlato in uno dei nostri precedenti […]

  2. […] L’email marketing è un canale perfetto per aumentare le vendite di Natale. […]

I commenti sono chiusi.