Marketing Automation

Come emerso da una precedente analisi,  le email sono un canale sempre presente, resistente e in crescita anche al giorno d’oggi. Questo significa che l’email marketing continua a rappresentare uno strumento molto rilevante e fondamentale all’interno di ogni strategia di comunicazione perché, grazie alla sua versatilità, consente ai brand di informare i consumatori tramite aggiornamenti e notifiche, comunicare sconti e offerte, ma anche raccontare la propria value proposition in modo dinamico e coinvolgente.

Uno degli aspetti più importanti di questo canale è la possibilità di personalizzare il contenuto delle proprie comunicazioni e inviare messaggi altamente targettizzati ai propri utenti. È impensabile, però, passare ore ed ore a scrivere scrupolosamente email diverse per ciascuno dei destinatari ma, allo stesso tempo, inviare messaggi di posta elettronica generici a tutto il database non è auspicabile e, talvolta, anche controproducente. Inviando messaggi poco rilevanti, infatti, si incrementa il rischio di ricevere delle disiscrizioni da parte dei propri destinatari o che le email vengano contrassegnate come spam.

Esiste un modo per ovviare a questo problema? Ebbene sì! Grazie alle email automatiche puoi raggiungere facilmente i clienti giusti, al momento giusto, con il messaggio giusto, senza investire troppo tempo o risorse per la creazione e l’invio dei tuoi contenuti personalizzati.

Cos’è l’email marketing automation?

Con il termine email marketing automation si indica una strategia basata sull’invio, in modo automatico, di email mirate e personalizzate in risposta a determinate azioni intraprese dai destinatari o al verificarsi di condizioni specifiche. Quando un utente innesca un trigger, gli viene inviata una specifica email, o una serie di email, in base al numero di azioni di marketing che si vogliono automatizzare.

Oltre a permettere un notevole risparmio di tempo operativo, l’uso di automazioni porta notevoli benefici anche in termine di coinvolgimento e ottimizzazione dei risultati. Degli studi hanno, infatti, dimostrato che l’uso di software di marketing automation è in grado di aumentare le conversioni del 77%.

Quali sono i vantaggi dell’email marketing automation?

La marketing automation amplifica le potenzialità dell’email marketing come strumento per coltivare una relazione sempre più autorevole con i propri clienti.

Ma vediamo nel concreto i suoi vantaggi.

Coinvolgimento e fidelizzazione

Le email automatiche sono un ottimo strumento per dimostrare ai tuoi clienti che sono importanti. Pensa alle email di ringraziamento per l’iscrizione a un servizio, l’acquisto di un prodotto o l’upgrade a una versione premium.

O ancora ai messaggi di auguri, alle offerte personalizzate in precisi momenti della customer journey (come ad esempio le email di up & cross selling per i clienti che effettuano un acquisto sul tuo e-commerce, o le guide ai regali per le tue campagne di email marketing di Natale).

Tutte queste automazioni aumentano il coinvolgimento dei tuoi utenti e creano le basi per un rapporto di fiducia a lungo termine, in grado di portare risultati concreti per il tuo business.

Risparmio di tempo operativo

Le attività di email marketing automation consentono di ridurre notevolmente il tempo assegnato alle attività operative di invio e gestione delle email.

Grazie a semplici passaggi che permettono di costruire il workflow delle tue campagne e alla pre-impostazione del target di riferimento, l’operazione di creazione diventa semplice e veloce, permettendoti di concentrarti sulle attività più strategiche o di gestione.

Ottimizzazione dei risultati

Le email automatiche garantiscono un minor dispendio di tempo, ma un miglior ritorno sugli investimenti.

I risultati sono, quindi, ottimizzati per ottenere la massima efficienza dalle attività di email marketing. Se prendiamo il caso delle email transazionali, ad esempio, una comunicazione relativa alla conferma d’ordine potrebbe includere una sezione “prodotti consigliati” o un messaggio di ringraziamento per l’iscrizione alla newsletter potrebbe includere un codice sconto da utilizzare al primo acquisto. Queste strategie si sono dimostrate di grande successo in quanto si è visto un aumento delle entrate 6 volte maggiore rispetto ad altri tipi di email.

Tempestività nell’azione

Sia che la tua sia una piccola o una grande realtà, potrai confermare che le attività da gestire sono sempre tante. È impensabile, quindi, immaginare di seguire personalmente in modo tempestivo tutti i processi di lead generation e di lead nurturing.

Le email automatiche ti aiutano nell’assicurare, invece, una gestione immediata di tutte le azioni del target, sia che si tratti della conferma di ricezione di una richiesta di informazioni, del ringraziamento per un ordine effettuato o di una semplice risposta automatica.

Integrazione con altri canali

I vantaggi delle email automatiche sono considerevoli, ma aumentano ulteriormente se inseriti all’interno di una più ampia strategia di comunicazione multicanale integrata. Se utilizzate in combinazione con gli SMS automatici, ad esempio, si potranno avere tassi di apertura più elevati e massimizzare la visibilità delle proprie comunicazioni.

Pensa ad esempio a un’email automatica di compleanno contenente un codice sconto: se non verrà aperta il destinatario non potrà beneficiare dello sconto ed effettuare l’acquisto. In questo caso puoi utilizzare un SMS per notificare al tuo cliente l’email inviata, e avere così maggiori possibilità che la comunicazione vada a buon fine.

Esempi di email automatiche

Le email automatiche possono riguardare moltissime tipologie di eventi ed adattarsi alle più varie esigenze del tuo business.

Ecco alcuni degli esempi di email automatiche più comuni, quelle che molto probabilmente potresti voler implementare per la tua attività.

Serie di benvenuto 

Le email di benvenuto rappresentano l’inizio della relazione con i tuoi clienti e ti permettono non solo di dimostrare al tuo pubblico un’attenzione particolare, ma anche di offrire codici sconto in grado di invogliare un utente al suo primo acquisto.

Utilizzale non solo per dare ai tuoi clienti la conferma dell’avvenuta registrazione al tuo servizio di newsletter, ma per comunicare qualcosa del tuo brand e dei tuoi prodotti. Racconta in modo chiaro e conciso la tua value proposition, cerca di coinvolgere il lettore facendo con le parole quello che, in una presentazione faccia a faccia, farebbero una stretta di mano e un sorriso caloroso.

Puoi anche creare più email di benvenuto, come fa Adidas, il famoso brand di abbigliamento sportivo. Nella sua prima email di benvenuto il contenuto è concentrato su un ringraziamento per l’iscrizione e sull’offerta di un codice sconto per iniziare gli acquisti. Nella seconda, invece, viene chiesto all’utente di personalizzare le proprie preferenze in modo da poter fornire contenuti su misura. Così facendo il destinatario può ricevere solo comunicazioni a cui è potenzialmente interessato, e il brand può ottenere importanti informazioni sulle caratteristiche dei propri clienti.

email benvenuto adidas 1 1

email benvenuto adidas 2 1

Email di compleanno

Le email di benvenuto rappresentano l’inizio della relazione con i tuoi clienti e ti permettono non solo di dimostrare al tuo pubblico un’attenzione particolare, ma anche di offrire codici sconto in grado di invogliare un utente al suo primo acquisto.

Utilizzale non solo per dare ai tuoi clienti la conferma dell’avvenuta registrazione al tuo servizio di newsletter, ma per comunicare qualcosa del tuo brand e dei tuoi prodotti. Racconta in modo chiaro e conciso la tua value proposition, cerca di coinvolgere il lettore facendo con le parole quello che, in una presentazione faccia a faccia, farebbero una stretta di mano e un sorriso caloroso.

Puoi anche creare più email di benvenuto, come fa Adidas, il famoso brand di abbigliamento sportivo. Nella sua prima email di benvenuto il contenuto è concentrato su un ringraziamento per l’iscrizione e sull’offerta di un codice sconto per iniziare gli acquisti. Nella seconda, invece, viene chiesto all’utente di personalizzare le proprie preferenze in modo da poter fornire contenuti su misura. Così facendo il destinatario può ricevere solo comunicazioni a cui è potenzialmente interessato, e il brand può ottenere importanti informazioni sulle caratteristiche dei propri clienti.

Email automatica di compleanno

Premio fedeltà

Fai in modo di mettere sempre al centro i tuoi clienti ringraziandoli per la loro presenza. Puoi usare gli automatismi per inviare ai tuoi clienti codici sconto o offerte personalizzate come riconoscimento per una serie di acquisti effettuati oppure semplicemente per ringraziarli di essere tra i tuoi contatti da diverso tempo.

Se vuoi offrire codici sconto a questo particolare cluster di clienti, pensa a scontistiche su una minima soglia di acquisto oppure ad upgrade gratuiti temporanei di versioni base dei tuoi prodotti o servizi.

I clienti più fedeli, infatti, conoscono già il tuo brand e quindi sono più propensi ad effettuare acquisti frequenti o su volumi maggiori.

Email automatica premio fedeltà

Credits to Shein 

Promemoria evento

Fai in modo di mettere sempre al centro i tuoi clienti ringraziandoli per la loro presenza. Puoi usare gli automatismi per inviare ai tuoi clienti codici sconto o offerte personalizzate come riconoscimento per una serie di acquisti effettuati oppure semplicemente per ringraziarli di essere tra i tuoi contatti da diverso tempo.

Se vuoi offrire codici sconto a questo particolare cluster di clienti, pensa a scontistiche su una minima soglia di acquisto oppure ad upgrade gratuiti temporanei di versioni base dei tuoi prodotti o servizi.

I clienti più fedeli, infatti, conoscono già il tuo brand e quindi sono più propensi ad effettuare acquisti frequenti o su volumi maggiori.

Up & Cross Selling

Le email automatiche di up & cross selling sono tra i più efficaci per supportare le vendite e invogliare i tuoi clienti all’acquisto di prodotti o servizi complementari a quelli già acquistati. Segmenta il tuo database sulla base degli acquisti precedenti e struttura le tue automazioni inviando ad ogni utente i suggerimenti più in linea con i suoi interessi.

Sono molto utili per migliorare la customer experience e dimostrano la capacità di un brand di intercettare i bisogni degli utenti per soddisfarne al meglio le esigenze.

Ecco un esempio di email di cross selling fornita da Amazon.it

Email automatica di up & cross selling

Attività del destinatario

Le automazioni basate sulle attività del destinatario ti permettono di costruire veri e propri workflow specifici per ogni azione che i consumatori eseguono attraverso le tue piattaforme e i tuoi canali. La loro utilità? Aumentare le possibilità che un utente effettui una conversione.

Ad esempio, puoi inviare un’email di approfondimento ai contatti che cliccano sul link contenuto in una tua precedente comunicazione, o viceversa a un utente che da qualche tempo non legge i tuoi messaggi.

Per avere risultati ottimali, monitora e analizza frequentemente le statistiche delle tue campagne così da ottenere le informazioni necessarie per creare automazioni efficaci.

Email transazionali

Le email transazionali comunicano ai tuoi clienti informazioni importanti riguardo ai propri acquisti o ordini. Giocano un ruolo essenziale per la customer experience della tua attività di vendita e possono fare la differenza nel guadagnare o perdere un nuovo cliente.

Nonostante siano email standardizzate, questo tipo di comunicazioni registrano un tasso di interazione molto più elevato di quanto non facciano le newsletter o le email promozionali. Per questo può rivelarsi molto utile approfittare di queste comunicazioni per incoraggiare i clienti a procedere con un ulteriore acquisto (es. veicolando un codice sconto o offrendo una lista di prodotti di suo interesse), oltre a ringraziarli per gli acquisti effettuati o per i servizi utilizzati.

Reminder per carrelli abbandonati

Può capitare che un utente navighi sul tuo e-commerce ed effettui degli ordini che però rimangono in sospeso. Questo rappresenta una potenziale vendita mancata, dal momento che costituisce l’interruzione di un vero e proprio processo di acquisto da parte del cliente.

Anche in questo caso possono esserti d’aiuto le automazioni, che ti permettono di inviare un’email automatica ogni qualvolta che un utente lascia nel carrello del tuo e-commerce degli articoli senza acquistarli. Le email automatiche per carrelli abbandonati possono fare la differenza.

Nello scriverle utilizza un tono adatto alla tua clientela e cerca di creare empatia con essa senza risultare invadente. Enfatizza l’eventuale presenza di offerte o scontistiche sull’acquisto entro un determinato periodo di tempo o riguardo ai costi di spedizione, e utilizza una call to action per invitare l’utente a completare l’azione. 

Reminder per carrelli abbandonati

Credits to Pandora

Email automatiche: come crearle sulla Piattaforma Multicanale rdcom

Può capitare che un utente navighi sul tuo e-commerce ed effettui degli ordini che però rimangono in sospeso. Questo rappresenta una potenziale vendita mancata, dal momento che costituisce l’interruzione di un vero e proprio processo di acquisto da parte del cliente.

Anche in questo caso possono esserti d’aiuto le automazioni, che ti permettono di inviare un’email automatica ogni qualvolta che un utente lascia nel carrello del tuo e-commerce degli articoli senza acquistarli. Le email automatiche per carrelli abbandonati possono fare la differenza.

Nello scriverle utilizza un tono adatto alla tua clientela e cerca di creare empatia con essa senza risultare invadente. Enfatizza l’eventuale presenza di offerte o scontistiche sull’acquisto entro un determinato periodo di tempo o riguardo ai costi di spedizione, e utilizza una call to action per invitare l’utente a completare l’azione.

1. Nome & Lista

Sezione Nome e Lista Email Piattaforma Multicanale rdcom

In questa prima sezione è possibile inserire le informazioni base della tua automazione, tra cui nome, lista dei destinatari e campi specifici. Puoi anche scegliere di collegare la Piattaforma con Google Analytics, e tracciare i link interni alle tue email automatiche.

2. Costruisci il worflow

Sezione workflow email Piattaforma Multicanale rdcom

Questa è la sezione in cui impostare il flusso della tua email automatica. Puoi stabilire il trigger di partenza sulla base del tipo di automazione scelta: nel caso di un’email di compleanno si tratterà della data di nascita, per gli eventi possono essere i giorni di anticipo in cui vorrai avvisare i tuoi utenti o il giorno stesso dell’evento, per le serie di benvenuto la data d’iscrizione o i giorni successivi, ecc.

Seleziona il template più adatto per la tua campagna tra le decine disponibili sulla Piattaforma, imposta le tempistiche della tua automazione, scrivi l’oggetto, il mittente e stabilisci eventuali tempi di attesa nel caso di più email automatiche.

3. Definizione tempistica

tempistica email piattaforma multicanale rdcom

Il terzo step ti permette di definire le tempistiche della tua automazione, scegliendo se inviarlo subito (cioè appena si verifica la condizione impostata nello step 1 e nello step 2) oppure ad una determinata ora del giorno.

È possibile anche impostare l’eventuale fuso orario di riferimento, un passaggio utile soprattutto nel caso di e-commerce o aziende che si interfacciano con una clientela internazionale.

4. Controlla e attiva

Sezione controlla e attiva email Piattaforma Multicanale rdcom

Sei quasi pronto per inviare!

Nell’ultima fase di costruzione del tuo flusso automatico puoi verificare la struttura finale della tua automazione, rivedendo tutte le sezioni precedenti e assicurandoti di aver inserito correttamente ogni componente. A questo punto non ti resta che confermare le tue scelte e procedere con l’attivazione dell’automazione.

Se sei arrivato qui, al termine di questo articolo, ora puoi dire di conoscere gli aspetti fondamentali dell’email marketing automation. Contattaci se hai bisogno di altre informazioni o approfondimenti, condividi l’articolo sui tuoi social e prova subito a mettere in pratica i nostri consigli registrandoti gratuitamente sulla Piattaforma Multicanale rdcom.