L’email marketing è un canale di marketing digitale efficace per le piccole, medie e grandi imprese perché raggiunge i clienti esistenti e potenziali in un luogo che visitano ogni giorno: la loro casella di posta elettronica. 

È stato dimostrato essere uno dei modi più efficaci per raggiungere un pubblico rispetto ad altri canali di marketing. Non solo offre l’opportunità di portare il tuo messaggio di fronte ai tuoi clienti prospects, ma è anche conveniente e offre alti livelli di ritorno sugli investimenti. 

Parte di ciò è dovuta alla sua capacità di fornire tassi di risposta relativamente elevatiun coinvolgimento degli utenti importante. Questa performance può essere ulteriormente migliorata attraverso l’analisi delle statistiche  attività di perfezionamento dettagliate al fine di fornire contenuti mirati ai destinatari e migliorare il rendimento della tua campagna. 

Ma qual è esattamente un buon tasso di risposta per l’email marketing? E come può essere migliorato per far crescere il ROI?  

Qual è un buon tasso di risposta nell’email marketing? 

Molte persone affermano di puntare ad un 10% circa come punto di partenza. 

Tuttavia, i tassi di risposta per l’email marketing tendono a variare a seconda dei tipi di comunicazione che vengono inviati da un’azienda. Ad esempio, se stai inviando comunicazioni di servizio, è improbabile che tu riceva molte risposte alla tua email poiché il contenuto informa gli utenti di unattività dell’azienda e non richiede specificatamente una risposta. 

Per altri tipi di email, sebbene i tassi di risposta non siano tutto, sono comunque importanti in quanto mostrano quanto il tuo pubblico interagisca con le singole campagne e quanto sia effettivamente coinvolto con la tua aziendaTi aiutano a comprendere meglio il quadro generale e generare nuove lead. 

Tuttavia, se hai una solida esperienza nell’email marketing e disponi di un database sostanziale con cui lavorare, allora è ovvio che il tasso di risposta sarà più alto, magari intorno al 20%, se non addirittura di più. 

Quali percentuali di risposta ti dovresti aspettare? 

I tassi di risposta ti danno un’idea chiara dei destinatari più coinvolti, quelli che interagiscono con le tue email una volta arrivate nelle loro caselle di posta.  

Se le tue percentuali di risposta sono significativamente inferiori alle tue percentuali di apertura, sai che c’è del lavoro da fare per ottimizzare le tue email e per creare contenuti più convincenti che invitino all’azione.

Questo aiuta anche a indirizzare traffico di qualità verso il tuo sito web, a generare lead e, in definitiva, maggiori entrate per la tua attività nel lungo periodo. 

Come migliorare i tassi di risposta via email 

Dedica un po’ di tempo all’analisi degli argomenti delle tue email poiché questo è il primo punto di contatto del pubblico con il tuo brand: se il contenuto non è accattivante o il linguaggio poco chiaro allora questi dovrebbero essere i primi aspetti della tua campagna da rivedere. 

Se consideriamo che circa la metà dei tuoi destinatari aprirà una email basandosi esclusivamente sulla riga dell’oggetto, vale sicuramente la pena dedicare tempo per perfezionare il tuo approccio e l’oggetto del tuo messaggio appunto. 

Un buon modo di iniziare è quello di personalizzarlo a seconda dei segmenti di destinatari. Il marketing personalizzato è ora più richiesto e ti aiuta ad instaurare una connessione autentica con i tuoi contatti che saranno più propensi ad interagire. 

Alcuni step da seguire per migliorare le tue email

Nell’analizzare i tuoi contenuti assicurati di prestare attenzione a quanto segue: 

  • Mantieni la semplicità ed evita di sovraccaricare il corpo della tua email con troppe informazioni tentando di comunicare più di un messaggio;
  • Quando, per una stessa campagna email, coesistono troppi obbiettivi si può finire per far confusione e perdere un’opportunità; 
  • Costruisci e mantieni la tua credibilità inserendo dati rilevanti ed evitando affermazioni che potrebbero essere considerate esagerate o generiche;
  • Assicurati di far sentire ai tuoi destinatari cosa perderebbero se non approfittassero della tua offerta e invitali ad agire; 
  • Naturalmente, non va bene se non stai inviando contenuti pertinenti alle persone giuste, motivo per cui è importante che le tue liste di email marketing vengano analizzate e segmentate in base agli interessi e alla demografia degli utenti; 
  • Se invii i contenuti giusti alle persone giuste sai che le tue campagne avranno maggiori possibilità di successo a medio e lungo termine e un maggiore ritorno sugli investimenti; 
  • Prenditi del tempo per esaminare il layout delle tue email e il modo in cui sono presentate.

Un’e-mail ben pensata e dall’aspetto professionale ti aiuterà nell’aumentare il tuo tasso di risposta e nel generare traffico di qualità verso il tuo sito web e le tue pagine social. Provare per credere!