Creare call to action efficaci

Uno dei dati su cui si focalizza la nostra attenzione, dopo aver inviato una campagna di email marketing, è la percentuale di aperture del messaggio. Ma il fatto che un utente apra e legga la comunicazione inviatagli non è abbastanza, la vera sfida è che avvenga una conversione e, cioè, che il destinatario compia una vera e propria azione come conseguenza alla lettura della tua email.  

L’azione può consistere nella visione di un articolo del tuo blog, nell’acquisto di un prodotto, nel download di un contenuto o, ancora, nella registrazione a un webinar. Dipende dallo scopo della tua comunicazione e dall’obiettivo che vuoi ottenere con l’invio della tua email. 

Ma come si può convincere l’utente a compiere l’azione da te desiderata e, di conseguenza, a convertire? La soluzione più semplice ed immediata è quella di inserire una call to action all’interno della tua comunicazione.  

Cos’è una call to action?

Letteralmente significa “chiamata all’azione” e indica una particolare frase o espressione generalmente inserita in un testo pubblicitario, scritta con l’obiettivo di invitare gli utenti a compiere un determinato gesto, come un acquistouna registrazione o, più semplicemente, a procedere con un click. 

LeCTA(acronimo di call to action) possono essere utilizzate all’interno dei più svariati canali di marketing digitale come landing page, newsletter, siti web e SMS. 

Possono essere inserite sottoforma di frase ad effettooppure con un’espressione che richiama l’attenzione dell’utento, ancora, con un pulsante ben evidenziato per attirare l’attenzione e incentivare i click degli utenti. 

Una call to action deve essere scritta sempre prestando attenzione agli obiettivi specifici della propria strategia di comunicazione e al tipo di canale utilizzato.  

Rappresentano l’obiettivo della propria comunicazione e sono una delle parti più importanti perché costituiscono l’elemento che deve, in qualche modo, convincere il lettore a compiere l’azione suggerita.  

Come si crea una call to action?

Trattandosi di poche parole o di frasi brevi e concise, si potrebbe pensare che scrivere una call to action sia semplice ed elementare ma, in realtà, c’è spesso bisogno di tempo e di studi specifici per riuscire a produrre un contenuto realmente efficace. 

Da diversi anni, infatti, questi brevi ma incisivi testi risultano oggetto di veri e propri studi da parte di una nuova branca della scrittura digitaledefinita microcopy. 

Per riuscire a ottenere il massimo dei risultati bisogna innanzitutto identificare il target di utenti a cui ci si rivolge, prendere in considerazione le loro caratteristiche e capire quali sono i bisogni che li spingono a ricercare un determinato tipo di prodotto o servizio e far sì che la call to action contenga la promessa di soddisfazione di questi bisogni. 

Inserire queste “chiamate all’azione” nel punto giusto è molto importante anche per favorire un adeguatocustomer journey,  orientando l’utente all’interno di un percorso. 

Spesso nelle email le call to action si trovano sottoforma diveri e propri bottoni cliccabiliche riportano a una pagina del proprio sito web o ad una landing page creata appositamente.  

Vediamo insieme alcuni pratici consigli da tenere a mente durante la creazione delle call to action:  

  • Scrivi una frase chiara, concisa e incisiva 
  • Usa dei bottoni, per evidenziarli rispetto al resto del messaggio testuale 
  • Scegli dei colori che contrastino con lo sfondo e circondali di sufficiente spazio bianco per farli risaltare 
  • Fa sì che siano immediati e facilmente riconoscibili 
  • Utilizzane solo una per ogni comunicazione, per non creare troppa confusione 
  • Se vuoi utilizzare più di una CTA, crea una gerarchia in ordine di rilevanza 

Inserire una call to action all’interno di un’email è molto semplice in quanto le più moderne piattaforme, come la Piattaforma Multicanale rdcomoffrono la possibilità di creare e inserire dei pratici bottoni in modo semplice e veloce. Attraverso l’editor drag & drop, infatti, è possibile creare pulsanti di diverse forme e trascinarli facilmente all’interno del corpo dell’email, nel punto che si preferisce, e scrivere la “chiamata all’azione” prescelta.  

Esempi di call to action

Gli esempi più classici di call to action si identificano in enunciati dove spesso a farla da padrone è un verbo all’imperativo, come: 

  • Scopri di più 
  • Registrati ora 
  • Acquista subito 
  • Clicca qui 

L’obiettivoin questi casi, è condurre l’utente a compiere una determinata azione. L’utente deve trovare all’interno della call to action la risposta a una propria necessità, che può essere quella di ottenere maggiori informazioni rispetto a un determinato prodotto o servizio, oppure di compiere un acquisto o, ancora, di registrarsi ad un evento.  

Se questi sono gli esempi di call to action più comuni, tuttavia, non significa che non ci sia la possibilità di crearne di diverse e dare spazio alla propria inventiva e creatività. Come abbiamo più volte ripetuto, lo scopo finale di queste brevi frasi è spronare l’utente a completare l’azione da noi desiderata, per cui è importante riuscire ad essere il più accattivanti e convincenti possibili e creare CTA particolari e divertenti può essere una buona strategia. 

Vediamo ora insieme alcuni esempi di call to action di diverso tipo e con diversi obiettivi, inserite all’interno di varie newsletter.  

  • Incentivare una vendita

Esempio call to action vendita Sklum

Credits to Sklum

 

  • Promuovere un’iscrizione

Esempio call to action iscrizione Chicco

Credits to Chicco

 

  • Consigliare la visione di un video

Esempio call to action video WMF Credits to Web Marketing Festival

 

  • Invitare a scoprire maggiori informazioni

Esempio call to action informazioni Signorvino Credits to Signorvino

 

  • Suggerire di effettuare una prenotazione 

Esempio call to action prenotazione Europcar

Credits to Europcar

 

  • Proporre di lasciare un feedback 

Esempio call to action feedback Fitvia

Credits to Fitvia

 

  • Incoraggiare a impostare un promemoria 

Esempio call to action promemoria ROMI

Credits to ROMI

 

Ora che hai letto tutte le nostre indicazioni e suggerimenti, sei pronto a spronare i tuoi lettori e invitarli a compiere l’azione da te desiderata, incrementando le conversioni e le tue entrate?  

Registrati gratuitamente alla Piattaforma Multicanale rdcom e crea subito le tue CTA con il nostro pratico editor. È semplice ed efficace!